Menu Chiudi

Phi Phi Island: cosa fare e cosa vedere

Phi Phi Island: cosa fare e cosa vedere

Le cose da fare e da vedere a Phi Phi Island sono tante, c’è l’imbarazzo della scelta. Purtroppo, come molte isole tailandesi, Phi Phi Island soffre di overtourismo; è troppo piccola per gestire la mole di turisti che arrivano ogni giorno.

Da lontano l’acqua blu e le spiagge di sabbia bianca sembrano un paradiso, tuttavia, osservandole da vicino, ti rendi conto che non è proprio così; in alcune zone ci sono troppe barche, troppi motori che inquinano l’acqua, c’è ancora poca attenzione all’ecologia: il tutto rende meno paradisiaci alcune spiagge. 

Nonostante ciò, ritengo che Phi Phi Island meriti di essere visitata almeno una volta nella vita; ci sono dei luoghi di straordinaria bellezza dove, ancora oggi, potrete godervi il mare e la natura in tutta tranquillità. 

Phi Phi Island: informazioni utili

Le isole Phi Phi sono sicuramente una delle maggiori attrazioni nel sud della Thailandia. Situato 43 km a ovest dalla costa di Krabi, questo piccolo arcipelago è composto da sei isole: Koh Phi Phi Don, Koh Phi Phi Leh, Koh Bida Nok, Koh Bida Nai, Koh Phai (Bamboo Island), e Koh Yung (Mosquito island).

L’isola più grande, l’unica isola abitata del gruppo è Koh Phi Phi Don, è molto sviluppata turisticamente, è stata una destinazione per backpacker per molto tempo, ma nell’ultimo decennio è diventata sempre più conosciuta e oggi ospita molti resort di lusso.

Koh Phi Phi Don, l’isola su cui sbarcano i turisti, è costituita da due distinte isole collegate da un lembo di sabbia. Queste due colline risultano quindi separate da una doppia baia, perfettamente simmetrica.

La terra tra le due baie, conosciuta come Ton Sai Village, è il cuore di Phi Phi, ed è occupata da beach resort e da una successione continua di guesthouses, bars, ristoranti e negozietti di ogni tipo, inoltre è rinomata per i suoi beach party e per la vivace vita notturna.

La più piccola delle due isole principali, è la deliziosa Phi Phi Leh, un parco marino nazionale tutelato dal governo thailandese. È anche la più classica delle escursioni giornaliere da effettuare alle Phi Phi Island, perché divenuta famosa grazie alla sua Maya Bay. 

Le migliori cose da fare e vedere a Phi Phi Island

Phi Phi Island, con le sue splendide spiagge, i meravigliosi fondali marini e le viste panoramiche, merita assolutamente una visita; per cui ecco le 10 migliori cose da fare e vedere a Koh Phi Phi!

Godetevi le bellezze di Koh Phi Phi Leh

Koh Phi Phi Leh è abitata solo da alcuni ranger che si sono stabiliti in un piccolo campo appartenente al Hat Nopharat Thara-Mu Koh Phi Phi National Park, e ospita solo una spiaggia situata a Maya Bay (attualmente chiusa).

Con le sue acque cristalline, la finissima sabbia bianca e la lussureggiante vegetazione tropicale, Maya Bay rimane una delle perle di Phi Phi Leh.

Anche se è stata chiusa, si può ammirare da circa 100 metri di distanza e si può scattare qualche foto.

Sicuramente ammirarla da lontano non è bello quanto camminare a piedi nudi sulla sabbia bianca circondati da tanta bellezza. Il divieto governativo tuttavia era assolutamente necessario, visti i danni ambientali provocati dall’eccessiva mole di turisti che, negli anni precedenti, si riversava sulla spiaggia.

A nord-est dell’isola si trova la Viking Cave, una grande grotta rinominata “Grotta Phaya Nak”, cioè “Grotta dei Serpenti”, per via di una roccia che assomiglia ad una creatura mitologica che il Re vide in occasione di una sua visita nel 1972. 

All’interno della grotta, considerata sacra dagli abitanti del luogo, si possono ammirare delle pitture rupestri rappresentanti elefanti e vari tipi di imbarcazioni, di cui alcune sembrano delle drakkar, navi vichinghe da guerra, da cui deriva il nome della Grotta. Questo luogo, inoltre, è ancora oggi utilizzato per mostrare ai turisti come vengono raccolti i nidi di rondine, una grande fonte di reddito per i pescatori locali.

Un’altra bellezza di Phi Phi Leh è Pileh Lagoon, separata da Maya Bay da una parete rocciosa calcarea. L’acqua cristallina all’interno di questa laguna è di un bellissimo color smeraldo. Senza alcun dubbio è uno dei posti migliori dell’arcipelago per godersi un bel bagno tra le lussureggianti pareti rocciose.

Noleggiate una longtail boat e visitate Bamboo Island e Mosquito Island

Se volete rilassarvi e godervi questo paradiso tropicale in zone meno affollate, noleggiate una barca a coda lunga (longtail boat) e visitate Bamboo Island e Mosquito Island.

Potreste fare una gita di un giorno a Ko Mai Phai, conosciuta come Bamboo Island e godervi la bellissima spiaggia, o se vi piace fare snorkeling, potreste prenotare un tour alla barriera corallina di Hin Klang. 

Situata tra Bamboo Island e Laem Tong Beach, nel nord di Phi Phi Don, la barriera corallina Hin Klang è un luogo eccellente per immergersi e apprezzare i magnifici fondali della Thailandia.

Lo stesso giorno, potreste esplorare il bellissimo fondale marino dell’isola di Ko Yung, noto anche come Mosquito Island, uno dei posti migliori per le immersioni a Koh Phi Phi.

L’abbondanza e la biodiversità della vita marina nelle barriere coralline che circondano l’isola, sono una delle principali attrazioni di Ko Yung. Il rovescio della medaglia sta nel fatto che dopo il tramonto la concentrazione di zanzare può diventare fastidiosa, ma se visitate l’isola durante il giorno o se vi dedicate solo alle immersioni, non avrete problemi.

Escursione al Viewpoint

Se c’è un luogo da non perdere a Ko Phi Phi Don, è il Phi Phi Viewpoint, il punto più alto dell’isola (186 metri) e uno dei posti più belli della zona. 

Ci vogliono 30 minuti di cammino per salire al punto panoramico sulla punta meridionale di Ao La Dalam, è un trekking semplice e non impegnativo

Qui potrete rilassarvi godendovi una vista splendida della baia di Loh Dalum.

Snorkeling in questo paradiso naturale?

Una delle attività più popolari delle isole Phi Phi è tuffarsi nelle acque trasparenti e ammirare l’ipnotico ecosistema marino: fare snorkeling nelle Phi Phi Island è must dei viaggi in queste isole. 

Che si tratti della laguna di Pileh Bay, delle isole Bamboo, Mosquito o degli altri siti di Ko Phi Phi Don, lo snorkeling è un’esperienza unica che dovete provare almeno una volta.

Hat Yao, una spiaggia nella costa meridionale di Phi Phi Don, potreste avvistare pesci pagliaccio e squali pinna nera. Si trova a 30 minuti a piedi da Ton Sai, oppure ci sia arriva noleggiando una longtail boat per circa 100 baht.

Loh Samah Bay potrete ammirare diverse specie di pesci di barriera corallina, come il pesce angelo, mentre ad Ao Toh Koh, se siete fortunati, potreste nuotare con i delfini!

La maggior parte dei resort e degli hotel nelle Phi Phi Island offrono numerosi pacchetti con attività di snorkeling incluse, ma potete anche prenotare un tour in anticipo per esplorare le meraviglie sottomarine del posto. Per un’esperienza speciale, date un’occhiata al Reef Shark Snorkeling Eco Tour dove, con un po’ di fortuna, potreste imbattervi in qualche Blacktip Reef Sharks. 

Immersioni a Phi Phi Island

Se volete spingervi oltre, le immersioni a Phi PhiIsland sono molto popolari; alcuni dei siti di immersione che si trovano nell’arcipelago sono tra i più rinomati al mondo; con un po’ di fortuna potrete avvistare Manta Rays e persino squali balena.

Uno dei punti di immersione più conosciuti è il Relitto King Cruiser lungo 85 metri situato tra Phuket e Phi Phi, dove i sub più esperti possono immergersi per ore per esplorare il suo mondo sottomarino.

Shark Point è un altro famoso punto di immersione a Phi Phi. Qui potreste nuotare con gli squali leopardo. Sembra spaventoso, ma questi squali sono totalmente innocui!

Le isole più piccole del gruppo sono Bida Nok e Bida Nai, sono isolotti fatti di due enormi rocce calcaree, senza spiagge o luoghi dove sbarcare. Tuttavia, sono molto popolari tra gli appassionati di immersioni che cercano un posto con meno traffico per godersi l’ambiente marino. Bida Nok è perfetta per i principianti, mentre Bida Nai è famosa tra i subacquei più esperti.

Numerosi centri di immersione offrono immersioni guidate, escursioni e corsi PADI a Phi Phi. 

Kayak a Phi Phi Island

Se avete voglia di allenarvi, andare in kayak a Phi Phi è un’ottima idea per visitare alcune delle migliori spiagge e arrivare in luoghi irraggiungibili via terra, senza dover partecipare a nessun tour. 

Si può noleggiare un kayak a Tonsai Beach o a Loh Dalam Bay, sia a ore, che per tutto il giorno.

Date un’occhiata ad un paio di itinerari per visitare l’isola in kayak, assicuratevi di portare molta acqua con voi e godetevi la pagaiata.

Passeggiate nel villaggio di Tonsai

Tonsai Village è il luogo in cui vuoi cercare souvenir: vestiti, artigianato, gioielli e oggetti hippy. Tuttavia, i prezzi potrebbero essere più alti rispetto a Phuket o Krabi

Ton Sai in pratica è un immenso bazaar dove troverete anche molti ristoranti e caffetterie, negozi per tatuaggi e molto altro. 

Possibilmente eviterei di visitare il villaggio di Ton Sai al mattino e nel primo pomeriggio, quando migliaia di turisti che vengono per gite di un giorno da Phuket e Krabi invadono la città.

Le migliori spiagge di Koh Phi Phi

La spiaggia più famosa, Long Beach, è la scelta migliore per chi cerca una bella spiaggia ma non vuole sentirti troppo isolato. 

È raggiungibile dal villaggio di Tonsai in due modi: in pochi minuti con una longtail boat, in funzione giorno e sera, o con una passeggiata di circa 25 minuti, poco raccomandato di sera.

Ospita non più di 5/6 resort di fascia media e dimensioni contenute, buoni ristoranti e una magnifica vista sulla baia e sull’isola di Phi Phi Leh, situata di fronte.

Laem Tong Bay è una tranquilla distesa di sabbia all’estremità settentrionale di Phi Phi. Da Tonsai, avrete bisogno di una barca a coda lunga per arrivarci, poiché non ci sono strade.

Moo Dee Bay, o Loh Moo Dee, è una lunga spiaggia di sabbia bianca con acque turchesi. Si trova sulla costa orientale di Phi Phi Don ed è un’ottima opzione se volete allontanarvi dal caos.

La spiaggia offre ai suoi visitatori piacevoli opportunità di snorkeling, ad entrambe le estremità della baia. Il modo più semplice per arrivarci è quello di noleggiare una barca a coda lunga al molo Tonsai, che vi porterà a Moo Dee in 20 minuti con circa 200 baht .

Rock Climbing

La provincia di Krabi è la Mecca dell’arrampicata su roccia nel sud della Thailandia, grazie alle alte scogliere calcaree che sono dei veri e propri punti di riferimento naturali nella provincia.

La Tonsai Tower, situata all’estremità occidentale della baia di Tonsai, è un paradiso per gli scalatori di roccia a Phi Phi; questa torre calcarea alta 200 metri ospita 48 diversi percorsi con tutti i livelli di difficoltà, da principiante a scalatore esperto.

Thai Cooking School

Se vi volete cimentare nella cucina thailandese a casa, dopo la vostra vacanza in Thailandia, il modo migliore per imparare tutte le tecniche e gli ingredienti della cucina locale è quello di partecipare a un corso di cucina thailandese a Phi Phi.

La scuola di cucina thailandese di Pum è uno dei luoghi più rinomati per farlo: il suo ristorante/scuola principale si trova a Patong Beach, e una seconda filiale ha aperto nel villaggio di Tonsai su Koh Phi Phi Don nel 2008.

Situato nella parte centrale del Tonsai Village, la Scuola di Cucina di Pum offre un’ottima scelta di lezioni di cucina rapide da 30 minuti (una o due ricette), fino a tre ore (tre ricette, conoscenza spezie, verdure e salse utilizzate nella cucina thailandese).

Oltre ad essere un’esperienza educativa e divertente, imparare a cucinare la cucina thailandese sarà sicuramente un bellissimo ricordo del vostro viaggio in Thailandia, un ricordo che potrete condividere con i vostri amici e familiari a casa.

1 commento

  1. Pingback:KRABI E DINTORNI: alla scoperta dei luoghi imperdibili - Lo zaino di Faby

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *